Pukulan Bukti Negara

Biomeccanica, geometria e fisica applicata al movimento, sono tutti principi alla base della straordinaria arte marziale indonesiana del Pukulan Bukti Negara: il risultato è uno dei sistemi di combattimento di Pentjak Silat più rapidi e fluidi. Il focus centrale è rivolto all’intercettazione dell’attacco mediante combinazioni istintive di colpi portati su diversi livelli: questo permette di arrestare sul nascere a mani nude lo slancio d’aggressione avversaria, con massima efficacia e minimo sforzo anche grazie allo sfruttamento dell’ambiente circostante. Nella Garuda Academy quest’arte marziale tradizionale ricopre un ruolo importante, anche grazie alla graduale progressione tecnica e al potenziamento fisico funzionale al combattimento, presentandosi come un efficace e veloce metodo per apprendere l’autodifesa. Combattimento ravvicinato, niente colpi proibiti, grande velocità ed esplosività: il Pukulan è geometria, intelligenza e velocità d’azione che si adatta a ogni situazione.


Responsabile Tecnico Pukulan Pentjak Silat Bukti Negara – The Unified Art

Walter-Van-Den-BroekeWalter Van Den Broeke

Il suo viaggio nel Pentjak Silat inizia nel 1978 con l’arte del Pukulan sotto la guida di Pak W. L. Flohr, una formazione dura e implacabile che riempiva ogni singolo giorno della settimana dalle 10:00 del mattino fino alle 22:00 della sera, con il solo riposo concesso la domenica dopo le 12.00. La figura di Pak Flohr si rivela anche premurosa, ospitale, paterna e molto rispettosa verso gli altri, restando per sempre un “Bapak Pencak” per Walter Van Den Broeke.  Successivamente arrivano gli anni dedicati al “Jurus latih” attraverso vari stili, che portarono all’apprendimento e alla pratica del “Mande Muda” dal 1986 fino al 1990 sotto la guida di Pak H. S. Tulalessy, allievo diretto di Pak Ujuh Suwanda. I due anni seguenti vedono il ritorno sotto la guida di Pak W. L. Flohr, necessari per arrivare alla piena consapevolezza e all’inizio di un percorso nuovo e più indipendente. La ricerca di un nuovo maestro all’altezza del passato, dopo la scomparsa nel 1998 di Pak W. L. Flohr, però si rivela ardua e infruttuosa tanto in Europa quanto in Indonesia, almeno fino all’incontro con la famiglia De Vries. Proprio in questo periodo arriva la conoscenza dell’arte del Serak, i cui principi risultano subito vicini al Pukulan di Pak W. L. Flohr. È però agli inizi del 2010 che avviene una svolta grazie ai contatti sviluppati con alcuni studenti di Paul De Thouars, che portano ad un incontro dal vivo da cui nasce una nuova opportunità: l’inserimento nel gruppo di studenti allenati da Paul De Thouars nella pratica del Serak come fece suo zio John De Vries con lui. Un periodo particolarmente positivo vista la profondità e la comprensione nell’arte marziale che si rivelano stupefacenti e portano miglioramenti continui e impressionanti. L’insegnamento più grande di quel periodo diventa un vero cardine della vita di Walter Van Den Broeke: apprendimento continuo, perché ogni giorno c’è sempre qualcosa da imparare. eu.nagakuninginstitute.com/

Pendekar Paul De Thouars

pdt800x600Uncle Paul De Thouars

Nato a East Java in Indonesia nel 1930, all’età di diciotto anni iniziò il suo allenamento marziale sotto suo zio Ernest de Vries in un campo di prigionia in Thailandia dopo esservi stato portato insieme a suo padre. Dopo otto mesi in Thailandia la famiglia De Thouars si trasferì in Olanda dove rimase per quasi cinque anni. La situazione in quel momento lo riportò in Indonesia e prestò servizio in Nuova Guinea. Poi, nel 1955, incontrò suo zio John ad Amsterdam dove riprese il suo addestramento nel Sera(k). Era tenuto ad eseguire Jurus e Langkas alla perfezione, mentre con piccole spiegazioni gli veniva mostrato molto. A quel tempo, non capiva quello che stava facendo e perché lo stesse facendo. Ma con il tempo e la maturità cominciò a capire il valore e la ricchezza delle informazioni contenute nel curriculum di tecniche che gli fu tramandato. L’arte della Sera(k) è così densa di dettagli, che normalmente richiede ad una persona 15 anni per completare l’intero curriculum tecnico. Fin nell’ultimo periodo della sua vita Pendekar Paul de Thouars sosteneva: “Sto ancora praticando ed esplorando l’Arte della Serak”. Nel 1971 il suo maestro John de Vries gli diede dieci chiavi, principi per aiutarlo a raggiungere una più profonda comprensione dell’Arte e Pendekar Paul gli fu eternamente grato. Nel 1971 Guru John de Vries nominò Paul come suo successore prima della sua morte nel 1972. Scomparso il 10 settembre 2013, fu uno dei più affermati artisti marziali del nostro tempo. Ha trascorso gran parte della sua vita praticando il Pukulan Pentjak Silat Serak, che inizialmente apprese dallo zio Guru John De Vries. Nella metà degli anni ‘80, Pendekar Paul creò l’Arte del Pukulan Pentjak Silat Bukti Negara come mezzo per condividere la sua conoscenza di Silat senza rompere la promessa fatta al suo maestro. Ebbe una grande influenza sui praticanti a livello globale per oltre sessant’anni e la PDT Academy è stata istituita per tramandare i suoi insegnamenti alle generazioni future. Riconosciuto dai colleghi come uno dei più innovativi e devastanti artisti marziali del nostro tempo, fu l’unico detentore del lignaggio del sistema originale di Sera(k) dal suo maestro e mentore Guru John de Vries.